Uncategorized

Il carro degli dei nell’antica roma

Il carro su cui nell’antica Roma si portavano le immagini degli dèi – o più propriamente le “exuviae deorum”, ossia “gli attributi degli dei” – era un carro speciale, . Era, nell’antica Roma, uno speciale carro, usato nelle grandi cerimonie, su cui si trasportavano solennemente gli attributi (exuviae) degli dei. I mezzi a trazione animale, nell’Antica Roma, erano consentiti solo fuori dall’Urbe:.

Esistevano differenti tipi di carro, ognuno dei quali veniva utilizzato per le . La corsa dei carri era una delle competizioni più popolari e diffuse sia nella Grecia antica che nel mondo romano. Si trattava di gare spesso molto pericolose per l’incolumità sia degli aurighi. Nell’antica Roma la principale struttura deputata ad ospitare le corse dei carri era il Circo Massimo, situato nella valle tra il Palatino .

Si può avere un’idea delle corse dei carri dal film Ben- Hur, le corse coi carri furono uno degli spettacoli più in voga nell’antica Roma e il teatro più famoso della . Quando un nemico veniva vinto i suoi Dei venivano portati nell’Urbe. A Roma venne edificato il Pantheon, un tempio dedicato a tutti gli Dei, sia romani che stranieri. Quirinalia – febbraio in onore del Dio Quirinus, antica divinità degli. Queste feste erano le Equirria, le gare sacre dei carri tenute il febbraio e 14 . La biga era un carro leggero o cocchio usato nelle corse e in guerra: la cassa. Alberghi, ristoranti e taverne nell’antica Roma , Uppsala, 1957: si veda a guisa . Il trionfo nell’antica Roma L’importanza e l’originalità dell’arco inteso come.

Sul carro trionfale, si trovava il protagonista della cerimonia, con la fronte cinta.